Prova la nuova selezione Alta Langa VS TrentoDOC Scopri di più
Prova la nuova selezione Alta Langa VS TrentoDOC Scopri di più

Estasi – Franco di Filippo

Azienda agricola attiva dal 1887 e da sempre concentrata alla valorizzazione del Moscato Reale di Trani, un pregiato vitigno autoctono dell’Anno Mille. Con l’ingresso in azienda di Franco di Filippo, nipote di Francesco, al principio degli anni 2000 l’azienda ha avuto un forte slancio, con un notevole cambiamento delle metodologie di lavoro e dell’approccio al mercato. Recentemente, l’azienda ha iniziato una nuova sfida con la produzione di spumante metodo classico da Moscato Reale, un prodotto unico nel mondo vinicolo declinato sia in versione brut che pas dosè. Il Moscato di Trani è considerato il vino D.O.C. più nobile e antico di Puglia. Già negli anni intorno al Mille i Veneziani presero a far commercio di questo vino, sino a firmare un accordo in proposito con la “Dogana di Trane”. Il conte di Trani, Roberto d’Angiò (sec. XIV), se ne occupò tanto da porre un limite alle esportazioni del vino di qualità dai porti del Regno di Napoli, provocando così il malumore dei mercanti Veneziani. Nel ‘500 il celebre viaggiatore Fra’ Leandro Alberti, autore di una monumentale “Descrittione” dell’Italia ne aveva apprezzato la bontà definendolo “tanto eccellente ch’è cosa molto delicata da gustare”. Da allora il “Moscato di Trani” ha continuato a essere sempre più apprezzato, fino a giungere al 1974 allorchè con l’avvento della D.O.C. fu perfezionato e nobilitato.

Azienda agricola attiva dal 1887 e da sempre concentrata alla valorizzazione del Moscato Reale di Trani, un pregiato vitigno autoctono dell’Anno Mille. Con l’ingresso in azienda di Franco di Filippo, nipote di Francesco, al principio degli anni 2000 l’azienda ha avuto un forte slancio, con un notevole cambiamento delle metodologie di lavoro e dell’approccio al mercato. Recentemente, l’azienda ha iniziato una nuova sfida con la produzione di spumante metodo classico da Moscato Reale, un prodotto unico nel mondo vinicolo declinato sia in versione brut che pas dosè. Il Moscato di Trani è considerato il vino D.O.C. più nobile e antico di Puglia. Già negli anni intorno al Mille i Veneziani presero a far commercio di questo vino, sino a firmare un accordo in proposito con la “Dogana di Trane”. Il conte di Trani, Roberto d’Angiò (sec. XIV), se ne occupò tanto da porre un limite alle esportazioni del vino di qualità dai porti del Regno di Napoli, provocando così il malumore dei mercanti Veneziani. Nel ‘500 il celebre viaggiatore Fra’ Leandro Alberti, autore di una monumentale “Descrittione” dell’Italia ne aveva apprezzato la bontà definendolo “tanto eccellente ch’è cosa molto delicata da gustare”. Da allora il “Moscato di Trani” ha continuato a essere sempre più apprezzato, fino a giungere al 1974 allorchè con l’avvento della D.O.C. fu perfezionato e nobilitato.

In evidenza

Dosaggio

Produttore

Regione

Annata

Formato

Filtra prodotti per
PREZZO

In evidenza

Dosaggio

Produttore

Regione

Annata

Formato

Viticoltura eroica

Con il termine viticoltura eroica ci si riferisce a una tipologia di coltivazione svolta in condizioni estreme rispetto alla coltivazione tradizionale.[1]

Tipicamente gli appezzamenti di questo genere di viticoltura sono piccoli ma di elevata qualità.

Vino Biologico
Vino biologico

Un vino si definisce biologico quando proviene da uve 100% biologiche coltivate senza l’utilizzo di agenti chimici di sintesi nei vigneti mentre in cantina la vinificazione deve avvenire con l’utilizzo limitato di solfiti e di prodotti enologici certificati biologici.